Banner Implantologia Dentale

 

L’uomo ha in totale 32 denti. Naturalmente lo sviluppo della dentizione completa non avviene immediatamente, ma gradualmente nel corso del tempo, e termina prima dell’età adulta. 

 

In particolare, l’uomo nel corso della sua vita ha due dentizioni: la dentizione decidua, che consiste nel primo sviluppo dei denti da latte, e quella definitiva

 

Denti da latte

La dentizione decidua inizia quando si hanno sei mesi di vita: compaiono prima gli incisivi centrali, e quindi gli incisivi laterali attorno ai dieci mesi di vita. 

Fra il tredicesimo mese e il quattordicesimo iniziano a svilupparsi i molari. In questo periodo, si sviluppano anche i canini, che però in alcuni casi possono crescere fino al compimento dei 24 mesi. Fra i 24 e i 30 mesi, infine, crescono anche i secondi molari. 

Questo significa che al compimento del trentesimo mese (due anni e mezzo circa) il bambino avrà in bocca circa venti denti; ovviamente ci possono essere delle differenze da caso a caso. 

dentizione bambini mesi

 

Dentizione definitiva dai 6 anni

La seconda dentizione, invece, inizia all’età di sei anni: si chiama dentizione definitiva, in quanto crescono i denti che bene o male si avranno per tutti la vita, e che sostituiscono i denti da latte. 

La particolarità consiste nel fatto che la prima dentizione, quella decidua, è composta da denti tutti uguali; invece quella definitiva conosce lo sviluppo di denti diversi e con funzioni diverse, cioè misti. 

La dentizione definitiva dura fino ai 14 anni all’incirca, senza contare lo sviluppo dei denti del giudizio (chiamati anche terzi molari), che possono crescere fino ai 25-30 anni o addirittura non svilupparsi mai. 

dentazione definitiva

 

Denti per ogni arcata

La dentatura definitiva dell’uomo si estende su due arcate: l’arcata superiore e quella inferiore, dette rispettivamente anche mascellare e mandibolare. 

Al termine del processo di dentizione definitiva, ogni arcata avrà 16 denti, per un totale di 32 denti, anche se come abbiamo detto non sempre i denti del giudizio (che sono quattro, uno per ogni semi arcata) si sviluppano del tutto. 

 

Funzionalità di ogni dente

I denti umani, abbiamo detto, sono misti e quindi permettono lo svolgimento di diverse funzioni, preordinate a un unico obbiettivo: quello di sminuzzare bene il cibo per permettere una migliore digestione. 

Per questo motivo ogni dente ha una sua propria funzione specifica. 

Innanzitutto il dente è formato da tre sostanze dure: smalto, dentina e cemento dentale, e quindi la polpa dentale, quella più interna. 

In un adulto, dotato come abbiamo visto di 32 denti, possiamo distinguere il numero e la tipologia degli stessi in questo modo. 

 

Incisivi

Gli incisivi sono otto in tutto. Si trovano nella parte centrale e anteriore della bocca: quattro sono nella parte mandibolare, quattro nell’arcata mascellare. 

Gli incisivi sono, in genere, i primi denti a spuntare nella dentizione umana. Gli incisivi hanno il compito di tagliare il cibo, grazie al loro profilo sottile e affilato, e di afferrarlo. 

 

Canini

I canini, invece, sono quattro. Si sviluppano abbiamo detto fra i 16 e i 20 mesi d’età e quindi a 9 anni spuntano quelli inferiori, fra gli 11 e i 12 anni quelli superiori. Hanno lo scopo di lacerare la carne e di tagliare il cibo più fibroso: sono i denti più appuntiti che abbiamo, e ricordano delle piccole zanne. 

 

Premolari

I premolari, sono otto. Sono chiamati anche bicuspidi, e sono utili soprattutto nella fase di masticazione del cibo. I premolari non esistono nella dentizione temporanea: compaiono solamente in quella definitiva, attorno ai dieci anni d’età. 

 

Molari

Infine abbiamo i molari: sono otto denti, il cui scopo è quello di schiacciare e triturare il cibo: hanno una grande forza. 

I molari da latte spuntano fra i 12 e i 15 mesi, quelli definitivi iniziano a spuntare ai 6 anni d’età e sono definitivi fra gli 11 e i 13 anni. Il terzo molare, o dente del giudizio, non sempre spunta: potrebbe non esserci sufficiente spazio nell’arcata.