Banner Implantologia Dentale

In passato non veniva attribuita una grande importanza alla cura dei denti. La mancanza di strumenti e, soprattutto le scarse abitudini igieniche, vedevano un’ampia fascia della popolazione di tutto il mondo completamente edentula. Pertanto, parlare di cure dentarie è estremamente improprio in quanto non esistevano nè terapie per intervenire sulle carie, nè strumenti per rimuovere placca e tartaro, inoltre erano inesistenti medicinali per curare infezioni ed infiammazioni gengivali.

Un ricordo presente in molti film western vede il fabbro impegnato nell’estrazione dei denti malati a mezzo di pinze o tenaglie infuocate oppure terribili pratiche fai da te mediante fili legati alle maniglie delle porte. Tecniche improbabili che si sono protratte per un ampio arco temporale.

Purtroppo, l’assenza assoluta di farmaci antibiotici, diffusasi solo nell’Ottocento, non lasciava molta scelta, quindi la materia è stata lungamente trascurata anche se, addirittura dalle epoche preistoriche, dai resti ritrovati, sono emerse delle rudimentali protesi sostitutive dei denti naturali.

estrazioni denti di una volta

Calandoci appunto nelle atmosfere primordiali, è agevole dedurre che una dentatura completa costituiva uno strumento di maggiore sopravvivenza per l’uomo di quel tempo perché rappresentava un modo per nutrirsi di più e meglio rispetto ai propri simili e costituiva anche un mezzo di difesa dagli aggressori. Con lo scorrere delle epoche poi i denti hanno assunto un’importanza più estetica che funzionale, ricoprendo però la giusta rilevanza nel computo generale delle qualità di una persona, immancabili cornici del sorriso.