Banner Implantologia Dentale

Nella dieta è bene inserire cibi ricchi di calcio per la cura dentale che possono favorire il mantenimento in buona salute dei denti.

Il calcio è contenuto come è noto nei latticini e nei prodotti caseari, che è bene assumere fin dall’infanzia per creare una buona scorta che possa servire anche in età avanzata e non solo per i denti, ma anche per le ossa.

Il fabbisogno giornaliero che possa bastare per soddisfare la richiesta naturale dell’organismo varia, anche se di poco, tra uomo e donna(800/1000 mg) e aumenta negli adolescenti e nelle donne in gravidanza (1200/1300 mg) per arrivare a 1500 mg. per le donne in menopausa.

E’ bene quindi conoscere quali sono questi alimenti ricchi di calcio anche per la cura dentale e quanto ne contengono per 100 g.

I latticini sono l’ alimento principe che ha le quantità maggiori: basti pensare che in 100 g. di formaggio grana ci sono 1170 mg di calcio. Bisogna tuttavia essere parsimoniosi in quanto è anche un cibo grasso, ma è un’ottima fonte da abbinare ad altri cibi, o altri latticini come lo yogurt, che ne contiene 125 mg e 120 mg. sono presenti nel latte, indipendentemente se sia intero, parzialmente scremato o scremato.

Anche il pesce ne contiene in quantità discrete e in particolare le alici, che però devono essere di piccole dimensioni, in quanto il calcio è contenuto soprattutto nella lisca.

cibi-ricchi-di-calcio

Anche il polpo è una buona fonte di calcio e, come le alici, è anche un alimento dietetico e che si presta a diverse preparazioni.

Tra le verdure quelle che contengono un’accettabile dose di calcio c’è la rucola, buona in insalata o come condimento di primi piatti e pizze, ma sempre cruda.

Allo stesso modo anche gli spinaci, oltre all’apporto di ferro, sono buoni per le risorse di calcio ma, anche in questo caso, non vanno consumati cotti, in quanto le proprietà organolettiche si disperderebbero nell’acqua di cottura.

Un altro ortaggio gustoso e molto amato sono i broccoli, noti anche per essere apportatori di minerali antiossidanti.

Infine la cicoria, spesso usata nei piatti poveri della tradizione culinaria italiana, è una verdura che contiene discrete quantità di calcio; le verdure in generale apporta il 20% del fabbisogno giornaliero.

Il calcio si trova anche nelle spezie come origano, salvia, rosmarino, menta e anche nel prezzemolo, tutti ottimi ingredienti per aromatizzare i piatti e renderli ancora più appetitosi.

Le mandorle da sole possono fornire in 100 g. il 30% di apporto giornaliero necessario al nostro organismo.

Il calcio quindi può essere integrato nella nostra dieta con diversi alimenti che si adattano anche a regimi alimentari ipocalorici, in concomitanza con la vitamina D che è ne favorisce l’assorbimento.

Per rinforzare i denti sono ottimi, ma con moderazione, anche i fichi secchi che possono essere gustati così in inverno e freschi in estate.

Per chi è intollerante al lattosio o segue una dieta ipocalorica, la soia è un ottimo sostituto per i latticini, in quanto contiene un apporto apprezzabile di calcio sotto forma di bevanda, salsa o altri preparati.