Banner Implantologia Dentale

L’implantologia dentale é un ramo dell’odontoiatria moderna che si occupa della sostituzione dei denti mancanti con denti di materiale artificiale, attraverso l’uso di apposite viti endossee realizzate in titanio puro che saranno avvitate e posizionate nell’osso mascellare superiore o nella mandibola.

Grazie al processo di osteointegrazione, scoperto dallo svedese Prof. P.I. Branemark, considerato il padre dell’implantologia moderna, gli impianti in titanio di grado chirurgico si fissano saldamente all’osso in cui sono innestati, diventandone parte integrante e fornendo un più che valido appoggio per la protesi dentale.

La grande valenza scientifica dell’implantologia dentale é ampiamente dimostrata dal fatto che solo negli ultimi anni, in tutto il mondo, sono stati utilizzati più di 10.000.000 di impianti , lasciando così affermare alla totalità della comunità scientifica, la straordinaria efficacia di questa metodica.

Grazie all’avvento dell’implantologia dentale si é riusciti ad arginare la piaga dell’edentulia, cioé la mancanza parziale o totale di denti, che affligge milioni di persone in Italia e nel resto del mondo. Finalmente oltre agli scheletrati, conosciuti più con il nome di ponti, ed alle dentiere mobili che sostituiscono completamente un arcata dentaria (superiore o inferiore), oppure che le sostituiscono entrambe, l’odontoiatria moderna, grazie all’implantologia dentale può promettere a ciascuno un recupero totale della funzione masticatoria e del piacere di sorridere.

Oggi, rispetto a qualche anno fa, a meno di incontrare sulla propria strada “il dentista che non fa impianti”, vengono eseguiti sempre meno ponti poiché dovrebbero appoggiarsi su denti sani, monconizzandoli ed i pazienti stessi preferiscono di gran lunga l’implantologia dentale di uno o più denti. L’implantologia dentale é una tecnica chirurgica a bassissima invasività perché sostituisce il dente o i denti “non toccando gli altri sani” che sono adiacenti, risolvendo il problema della mancanza di denti (edentulia) “indipendentemente dallo stato di salute degli altri denti”.

Cosa dice la Legge in Italia?

L’implantologia dentale in Italia é un settore dell’odontoiatria severamente controllato dalle leggi e dagli organismi istituzionali preposti alla verifica della sicurezza per la salute dei pazienti. Gli impianti dentali, prima di poter essere utilizzati dall’odontoiatra specializzato in implantologia dentale, devono seguire un lunghissimo percorso di sperimentazione e certificazione per ottenere il marchio CE.

Alla fine dell’operazione l’odontoiatra é obbligato a rilasciare il cosiddetto “passaporto implantare”, che comunica al paziente tutti i dati relativi agli impianti che sono stati inseriti al fine di accertare che gli stessi rispettino perfettamente la certificazione richiesta, ovvero il marchio CE.

Implantologia Dentale Senza bisturi

Oggi sempre più frequentemente, ma in ogni caso secondo la situazione, non si utilizza più il bisturi e neppure si applicano fastidiosi punti di sutura, ma si riesce a posizionare l’impianto dentale grazie ad apposite mascherine guida altamente tecnologiche. Nell’80% dei casi l’intervento si risolve senza incisioni e senza punti, rendendolo davvero semplice e per nulla traumatico per il paziente che, generalmente dopo una seduta di implantologia dentale, lascia la clinica in perfette condizioni psico-fisiche, senza gonfiore, senza lividi e senza sentire dolore.

seno mascellare basso

L’implantologia guidata al computer

Nuove tecniche di implantologia dentale guidata al computer che é improntata sulla pianificazione al computer dell’intervento utilizzando le informazioni rilevate dalla TAC al paziente. In sostanza l’odontoiatra implantologo esegue l’intervento virtualmente, scegliendo dove e come posizionare le viti (fixtures), in quali punti e con quale inclinazione precisa.

Da questo studio molto articolato viene prodotta una dima di foratura in resina che, una volta che sarà stata appoggiata sulle gengive del paziente, guiderà in tutto e per tutto il chirurgo al posizionamento corretto delle viti in titanio dentro l’osso con una precisione micrometrica, evitando incisioni e senza successivi punti di sutura.

Implantologia No Stress

In clinica sono sempre presenti uno o due anestesisti che praticano quotidianamente la cosiddetta “sedazione cosciente” nella maggior parte dei casi di implantologia dentale che vengono risolti.

Questa tecnica prevede l’utilizzo di sostanze rilassanti e tranquillizzanti (benzodiazepine) che rendono l’implantologia dentale per il paziente un intervento assolutamente non traumatizzante: infatti, il paziente, trovandosi completamente rilassato e tranquillo, senza nessuna ansia, non si accorge neppure che l’odontoiatra ha già praticato l’iniezione per l’anestesia locale alla bocca.

Dai riscontri raccolti, i pazienti che si sono prestati ad un’implantologia dentale, presso il nostro studio, non hanno sentito assolutamente nulla poiché é per noi assolutamente prioritario che l’implantologia dentale sia indolore al 100%.

Il principale vantaggio della sedazione cosciente é quello che rende il “decorso post implantare” assolutamente indolore, in quanto nei 5 minuti che precedono il termine dell’intervento, l’anestesista somministra alcuni farmaci tra cui antinfiammatori, antibiotici, antiedemigeni e cortisone (all’occorrenza) che copriranno per le successive ore il fabbisogno della terapia farmacologica anti dolorifica e preserveranno il paziente dal classico mal di denti.

L’intervento di implantologia é diventato molto più semplice e sempre meno invasivo, anche rispetto ai primi interventi praticati, che non si evidenziano più neppure i classici gonfiori post estrazione.

Implantologia dentale in 1 ora!

I tempi dell’implantologia dentale si sono ridotti notevolmente: infatti, se prima di qualche anno fa, il paziente era costretto ad attendere da sei mesi fino ad un anno, per una completa osteointegrazione degli impianti, prima di poter avvitare la protesi in maniera definitiva, oggi si parla sempre di più di IMPLANTOLOGIA DENTALE A CARICO IMMEDIATO che permette, nella stessa seduta di procedere, in seguito all’inserimento delle viti, anche il posizionamento dei denti fissi provvisori avvitati ad esse.

Come potete osservare l’implantologia dentale é continuamente in crescita ed esprime tutto il suo potenziale quando diventa implantologia dentale a carico immediato, risolvendo problemi molto importanti per il paziente.

Prendiamo come esempio una intera arcata (superiore o inferiore) con ancora attaccati gli ultimi denti che però non sono recuperabili poiché, spesso, dondolano. In una sola ed unica seduta in sedazione cosciente il nostro centro di implantologia provvede alla loro estrazione e contemporaneamente ad inserire un numero adeguato di impianti dentali che serviranno come supporto per collegare, prima del termine della seduta, tutti i denti nuovi e fissi!

L’implantologia dentale é la soluzione per risolvere la sostituzione di singoli denti persi, di pochi denti ed in casi estremi per riabilitare intere arcate dentarie o addirittura tutta la bocca. In effetti sono proprio i denti singoli che, per la maggior parte delle volte, richiedono un’implantologia dentale che quando sia possibile é anche a carico immediato.

Nel caso specifico in cui un paziente abbia perso un incisivo o comunque uno o più denti visibili nel sorriso, diventa impensabile lasciare questo paziente senza dente per alcuni mesi.

Questo é il motivo per cui sempre più persone scelgono l’implantologia dentale a carico immediato che garantisce in una unica sola seduta, completamente indolore, di poter mettere gli impianti necessari e poi, subito, collegare i denti fissi provvisori che saranno successivamente sostituiti con quelli definitivi in zirconio ceramica.

Implantologia dentale a carico immediato

La nostra clinica é specializzata in Implantologia dentale a carico immediato ed esegue, risolvenoli, quotidianamente almeno 4 casi

L’implantologia dentale é la soluzione per risolvere la sostituzione di singoli denti persi, di pochi denti ed in casi estremi per riabilitare intere arcate dentarie o addirittura tutta la bocca. In effetti sono proprio i denti singoli che, per la maggior parte delle volte, richiedono un’implantologia dentale che quando sia possibile é anche a carico immediato.

Nel caso specifico in cui un paziente abbia perso un incisivo o comunque uno o più denti visibili nel sorriso, diventa impensabile lasciare questo paziente senza dente per alcuni mesi.

Questo é il motivo per cui sempre più persone scelgono l’implantologia dentale a carico immediato che garantisce in una unica sola seduta, completamente indolore, di poter mettere gli impianti necessari e poi, subito, collegare i denti fissi provvisori che saranno successivamente sostituiti con quelli definitivi in zirconio ceramica.

Quale Centro di Implantologia Dentale scegliere?

Un ottimo Centro di Implantologia dentale dispone, in sede, di tutte le attrezzature e di tutti gli strumenti idonei ed all’avanguardia per affrontare le situazioni cliniche più varie.

I migliori dentisti in italia

Per riuscire a pianificare correttamente un intervento di implantologia dentale é assolutamente necessario disporre di apparecchi radiografici come ad esempio un Ortopantomografo e un’apparecchiatura per la tomografia computerizzata a fascio conico (TAC Cone Beam).

Infatti per comprendere realmente se il paziente sia un possibile candidato all’implantologia dentale é necessario valutare tramite le radiografie ottenute dalla TAC la qualità dell’osso, nonché gli spessori ossei.

Purtroppo non tutti siamo uguali e quindi per poter avere successo l’implantologia dentale deve essere preventivamente studiata in maniera attenta e oculata.

Vanno valutati attentamente i decorsi dei nervi e l’effettiva posizione di altre strutture anatomiche quali le fosse nasali e i seni mascellari che non devono essere perforati durante il posizionamento degli impianti.

Impianto dentale con l’aggiunta di osso

Spesso l’implantologia dentale é accompagnata dall’aggiunta o meglio dall’innesto osseo. Anche se, per avere successo, l’implantologia dentale moderna richiede sempre meno osso, alcune volte capita che il paziente abbia così poco osso da rendersi necessario un innesto osseo, realizzato il più delle volte con osso sintetico. L’osso che viene utilizzato, in implantologia dentale, per aumenti ossei é sempre più spesso, di origine artificiale e costituisce una risorsa molto importante nei casi in cui ci sia l’inderogabile necessità di inspessire l’osso oppure di allungarlo per poter successivamente inserire gli impianti dentali.

Negli sfortunati casi in cui non ci sia abbastanza osso, chiaramente, non si può parlare di implantologia dentale a carico immediato, ma si può tranquillamente eseguire l’implantologia tradizionale che prevede un primo intervento per l’aumento di osso (come ad esempio per il rialzo del seno mascellare) e l’inserimento degli impianti in un secondo, successivo, intervento.

L’intervallo di attesa tra i due interventi, è necessario per permettere una corretta osteointegrazione e, prima di poter collegare i denti fissi sugli impianti, occorre lasciar passare un periodo di tempo variabile che oscilla tra i 5/6 mesi per un implantologia dentale superiore e tra i 3/4 mesi per quella inferiore.

Se, invece, ci si trovasse nella condizione in cui il paziente abbia perso i denti, dell’arcata superiore, da moltissimi anni, potrebbe venire riscontrata un’estrema atrofia dell’osso mascellare che richiederebbe l’uso degli “impianti zigomatici”, ovvero degli impianti, sempre in titanio, un po’ più lunghi rispetto a quelli classici che riescono ad ancorarsi all’osso zigomatico che é un osso non affetto da forti variazioni di dimensione, neppure con il passare degli anni.

Questa particolare tecnica implantare è abbastanza rara, ed è indicata soltanto per quei pazienti che non hanno sufficiente osso nell’arcata superiore. Viene eseguita unicamente in anestesia generale in apposite strutture in quanto l’anestesia praticata normalmente dal dentista non riesce a rendere insensibile la zona zigomatica.

Per chi é indicata l’implantologia dentale?

La tecnica chirurgica dell’implantologia dentale é generalmente indicata per tutti i pazienti, nessuno escluso, anche per quelli soggetti a stati patologici o abitudini viziate, come ad esempio i fumatori,che se mantengono sotto controllo il loro vizio, possono tranquillamente sottoporsi ad interventi seguendo questa tecnica.

Una delle poche controindicazioni all’implantologia dentale va ricercata in pazienti che abbiano subito un recente infarto al cuore. In questo caso specifico sarà necessario attendere che siano trascorsi almeno sei mesi, prima di un implantologia dentale. Oppure pazienti che siano stati recentemente curati con chemioterapia, o radioterapia, o che abbiano assunto particolari farmaci usati nella cura dei tumori o che determinino un sostanziale abbassamento della vitalità ossea.

Quindi é molto raro che un paziente non possa sottoporsi ad un intervento di implantologia dentale. L’implantologia dentale é una tecnica a bassissima invasività che permette al paziente di ritornare fin da subito alle sue regolari attività lavorative e sportive.

Con l’implantologia a carico immediato si può masticare già da subito?

L’implantologia dentale a carico immediato permette al paziente, addirittura, di masticare già da subito sopra i suoi nuovi denti fissi! Evitando le odiose protesi mobili instabili ed ingombranti e a patto che nel paziente siano presenti determinate caratteristiche.

Un sufficiente supporto mucoso e osseo, una più alta e sicura stabilita’ primaria dell’impianto appena inserito, la presenza di un’occlusione equilibrata e corretta sono soltanto alcuni dei concetti che devono sempre essere presenti per poter effettuare una implantologia dentale a carico immediato di successo.

Implantologia a Bottone

Al fianco dell’implantologia dentale classica esiste anche un “implantologia a Bottone” che non é una implantologia di seconda serie, ma che riveste una grande importanza in tutti quei casi in cui si vuole stabilizzare, ovvero abbottonare, una protesi mobile a viti in titanio che inserite nell’osso “sporgono” fuori gengiva con delle sferette, come se fossero i bottoni a pressione delle camicie, che agganciano fermamente la protesi mobile rendendo la masticazione stabile e sicura.

Quindi anche i pazienti portatori di dentiera che la sentissero traballante e non volessero più utilizzare la pasta di fissaggio, possono da oggi avvalersi di questa tecnica per stabilizzare i propri denti, regalandosi il piacere di mangiare, masticando in assoluta sicurezza.

Materiali della massima qualità

Un’implantologia dentale ad alto livello viene anche indicata dal materiale con cui vengono costruiti i denti che dovranno esservi avvitati. Solitamente le resine ed i materiali compositi sono materiali di natura povera, utilizzati prevalentemente per realizzare i denti provvisori. Si passa poi a materiali più resistenti e belli da vedere come la metallo ceramica che negli ultimi tempi è stata sostituita sempre di più dalla Zirconio Ceramica, ovvero il materiale più bello e prezioso utilizzato nei nostri casi di implantologia dentale.

A differenza della metallo ceramica il dente realizzato in Zirconio Ceramica è di colore bianco sia esternamente che internamente ed è considerato da tutti i dentisti il massimo in fatto di qualità estetica e di durata. L’implantologia dentale per avere successo deve rispettare la qualità di ogni singola fase e deve rispettare protocolli implantari ben conosciuti e completi anche dal punto di vista della qualità della componentistica utilizzata per realizzare le protesi dentarie.

Clinica di Implantologia Dentale Specializzata

banner clinica dentale italiana

L’implantologia dentale é un settore molto complicato dell’odontoiatria moderna, che richiede una grande esperienza e capacità manuali che si affinano solamente dopo alcune migliaia di pazienti e tenendosi costantemente aggiornati sulle nuove tecniche che la rendono sempre più sicura e meno traumatizzante per il paziente.

Dal suo esordio l’implantologia dentale ha compiuto dei veri passi da gigante in pochi anni e, fin dall’inizio ha acquisito grande consensi da parte dei pazienti. Qualche anno fa per posizionare l’impianto dentale la tecnica era molto rudimentale e prevedeva sempre incisioni e punti di sutura.

Oggi, al contrario, é ormai abbastanza diffuso applicare la metodica dell’implantologia dentale post-estrattiva che permette l’inserimento dell’impianto proprio nella stessa seduta dell’estrazione. Questa tecnica presenta i seguenti vantaggi:

  •  dal punto di vista biologico inserire l’impianto in un alveolo subito dopo l’estrazione é vantaggioso poiché quell’alveolo é predisposto naturalmente alla guarigione e quindi il processo di osteointegrazione di quell’impianto é notevolmente più veloce;
  • inserire subito un impianto dentale nella stessa seduta dell’estrazione, elimina anche il problema della riduzione ossea e rende perciò l’implantologia dentale meno invasiva e più prevedibile.

Garanzia di 10 Anni!

La nostra clinica offre ai propri pazienti una garanzia sulla qualità dei propri impianti di ben 10 Anni e si impegna ad insegnare al paziente le corrette manovre di igiene dentale, ovvero a come come mantenere in perfetto ordine e pulizia gli impianti dentali nella propria bocca mediante l’utilizzo di strumenti creati ad hoc: come il filo interdentale, il super floss, lo spazzolino, l’idropulsore.

Una visita di controllo periodico, eseguita regolarmente, offre al paziente soltanto vantaggi e lo pone al riparo da eventuali complicazioni anche tardive che potrebbero rovinare tutto.

Percentuale di successo vicina al 100%!

In generale, e più in particolare dall’analisi eseguita su moltissimi casi da noi trattati, é ormai stato dimostrato che l’implantologia dentale ha una percentuale di riuscita intorno al 100%.

Questo elevato successo è dovuto al fatto che quando l’osteointegrazione è completamente avvenuta si crea tra osso ed impianto un sodalizio assolutamente stabile che difficilmente presenterà problemi.

In ogni caso se dovessero sorgere imprevisti é sempre meglio intercettarli nella loro fase di sviluppo così da poter intervenire tempestivamente, evitando ulteriori complicazioni più grosse.